Nuove costruzioni Bologna | Immobiliare Centercasa Bologna

Basta nuove costruzioni, è tempo di rigenerare!

marzo 1, 2013|  Articolo di:   | 

 

Consumare nuovo territorio a cosa serve?

…..di certo il settore dell’edilizia attraversa un momento non favorevole a causa di molteplici fattori che oramai tutti ben conosocono e non voglio dilungarmi ora su questo aspetto, ma siamo veramente sicuri che la linea degli ultimi decenni sia stata quella giusta?

Oggigiorno basta prendere l’automobile e uscire dai centri abitati per incrociare sul proprio cammino un moteplicità di cantieri in operoso lavoro per costruire nuove villette, appartamenti qualsivoglia altra tipologia immobiliare secondo ipiù disparati crismi costruttivi, classi energetiche e chi più ne ha più ne metta.

ma chi comprerà tutte queste case? Al momento pochissime persone…vuoi per i costi comunque ancora elevati delle nuove costruzioni a causa del contenuto tecnologico e del costo delle aree edificabili acquistate in tempi di mercato più “effervescente” e non ultimo per la tassazione che non agevole l’acquisto dalle imprese a causa del contesto IVA.

Bene ma allora perchè le imprese continuano? beh..spesso perchè ci provano avendo già comprato le aree che quindi sono un costo a perdere fino alla rivendita del bene finito.

Ci siamo mai chiesti fino in fondo se sia la cosa giusta da fare? continuare a consumare nuovo territorio non è produttivo per nessuno in questo frangente, tanto meno per l’ambiente che, come è logico, ne risente parecchio ..per nulla perchè poi rimane tutto li invenduto

ma allora perchè non guardare avanti???? Parlando della nostra città , Bologna, ci viene subito in mente l’iter edilizio che essa ha percorso come molti altri centri, vedendo un vero e proprio bloom nel dopo guerra fino agli anni 80-90..ma oggi questi edifici risultano essere obsoleti dal punto di vista tecnologico e del risparmio enegetico.

ecco allora che le imprese, finalmente qualcuna ha iniziato questo percorso, secondo me dovrebbero pensare a come orientarsi verso il recupero di tali edifici, garatendo cosi ai proprietari di avere una casa nuova a costi irrosori in quanto già proprietari ed all’impresa stessa di guadagnare tramite ampliamenti di superfice o semplicemente cercando accordi vantaggiosi per entrambe le parti in sede di decisione su

l tipo di interventi necessari , sede in cui gli stessi agenti immobiliari e soprattutto gli amministratori di condominio dovrebbe indirizzare i proprio “clienti” verso il futuro, verso pratiche volte non a distruggere senza senso ma a RICOSTRUIRE per migliorare, gli edifici, come la qualità della vita delle persone e…l’amibiente, patrimonio di tutti!

alcuni link per Voi:

http://www.laboratoriourbano.info/wp-content/uploads/120323-RIGENERAZIONE-EDILIZIA-E-RIQUALIFICAZIONE-URBANA-ZANELLI.pdf

http://www.archiportale.com/eventi/2013/modena-strada-per-cognento-n%C2%B05/rigenerazione-edilizia-sicurezza-e-sostenibilit%C3%A0-nell-evoluzione-del-processo-costruttivo-integrato_10150.html

 

Leave a Reply